Vini, Birre e Distillati
Cerca e trova

L'Italia è uno dei maggiori produttori di vini pregiati, particolarmente conosciuti e apprezzati nel mondo.

Da millenni il vino è parte integrante della storia italiana: è la bevanda degli dei, di Dioniso o di Bacco che dir si voglia, e da sempre riveste un ruolo centrale nella cultura italiana, elemento rappresentativo dell'eccellenza e dell'identità del nostro Paese.

La “cultura del vino” rispecchia il nostro Paese in maniera totale: ogni regione ha i suoi sapori e le sue tradizioni e le trasmette anche attraverso i colori e le corposità dei vini che produce.

Ogni regione, infatti, ha produzioni vinicole degne di nota, con punte di eccellenza da Nord a Sud: dal Trentino Alto Adige, al Friuli Venezia Giulia, alla Lombardia fino alla Campania, alla Puglia, alla Sicilia parecchie sono le zone che vantano un'importante tradizione vitivinicola.

Se il vino  la fa da padrone, non meno importante è  il ruolo che la birra  ricopre nel panorama delle eccellenze italiane.
«...sostiene la vecchiezza, non pesa allo stomaco debole, fluisce nelle vene, eccita le forze, aumenta il benessere, rinvigorisce il sangue….» citava la Scuola Salernitana ormai parecchi secoli fa.
La birra in Italia risale al VII secolo a.C. quando, in Sicilia, i Fenici commerciavano e consumavano questa bevanda. In Piemonte, a Pombia, scavi archeologici hanno portato alla luce una tomba a pozzetto, risalente al 560 a.C.,  nella quale sono state rinvenute tracce di birra.

Nota ai romani, se ne persero le tracce con le invasioni barbariche e, fra alti e bassi, l’Italia è arrivata oggi ad essere fra i maggiori esportatori di birra in Europa. Dal 1996, infatti, diventa legale produrre birra privatamente: nascono, così, un gran numero di microbirrifici che producono varietà diversissime di birra grazie all’utilizzo di materie prime particolari. Avete mai provato la birra di castagne, farro o zenzero? Assaggiando una birra italiana potrete farlo.

Ma quando è nata la prima birreria? Pare nel 1829, quando un mastro birraio austriaco aprì la sua attività a Brescia.

Da lì in poi le birrerie ed i birrifici hanno continuato a proliferare arrivando, appunto, a conquistare i mercati europei e spopolando in paesi dove il consumo di birra è notevolmente più alto che in Italia.

La produzione artigianale di birra è un ulteriore esempio di affermazione del marchio Made in Italy: sono più di 600 i microbirrifici attivi,  in netta controtendenza rispetto alla crisi economica che sta attraversando il paese.

Come aperitivo o a fine pasto, la tradizione di bere qualcosa di forte fa parte del lifestyle italiano: Limoncello, Vermouth, Sambuca, Mirto, Amaro, Amaretto, Brandy e Grappa sono solo alcuni dei  liquori e distillati tipici che il nostro Paese offre. Da soli o mixati a succhi e bevande, sono la base per innumerevoli drink, ambasciatori del made in Italy e della dolcevita nel mondo.

Le cantine vinicole

I migliori vini