EMILIA-ROMAGNA

Quanto ha da offrire l’Emilia Romagna a chi va a visitarla? Tanto, anzi tantissimo! A livello di paesaggi abbiamo la pianura che predomina a nord, mentre montagne, colline e mare la fanno da padrona a sud. Cultura: non c’è solo Bologna ma anche Ferrara e Ravenna hanno da dire la loro, nonché i borghi medievali fra i più belli d’Italia, come San Leo e Brisighella. Tanto offre l’entroterra, tanto offre la costa romagnola: il divertimento è assicurato a Milano Marittima, Rimini e Riccione in voga da sempre. E se hai fame? Dai tortellini alla piada, dalle lasagne al gnocco fritto, ai piatti a base di pesce qui c’è solo l’imbarazzo del vino da abbinare.

http://www.emiliaromagnaturismo.it

Geo: Emilia-Romagna

Specialità della regione

L'Emilia Romagna è sinonimo di simpatia e buon cibo ma non bisogna mai confondere la cucina emiliana con quella romagnola. Come spesso accade in Italia abbiamo due regioni in una, caratterizzate da diversi risvolti storici e, quindi, da diverse culture e tradizioni. L’Emilia è terra di allevamento di bovini, mentre la Romagna predilige le carni ovine. La pasta fresca all'uovo è un cavallo di battaglia comune, ma i condimenti usati creano la differenza: in Emilia i piatti sono più ricchi, spesso a base di carne, come i tortellini, le lasagne o il ragù alla bolognese. In Romagna abbiamo una cucina più semplice, a base di pesce, formaggi e verdure.
La cucina emiliana e quella romagnola ben rappresentano, per la ricchezza dei piatti e dei sapori, l’Italia nel mondo: chi non conosce la piadina, il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto Crudo di Parma, la Mortadella di Bologna?

Vini bianchi: Albana, Riesling, Sauvignon, Tocai Friulano
Vini rossi: Alicante, Barbera, Bonarda, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Lambrusco di Sorbara, Lambrusco Maestri, Merlot, Sangiovese
Dolci: Albana